banner

Con lo stage all’estero rafforzo le mie competenze e costruisco il mio curriculum per lavorare in Europa

Erasmus Plus è il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo sport 2014-2020.

Il programma, approvato con il Regolamento UE N 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, combina e integra tutti i meccanismi di finanziamento che avevo attuato l’Unione Europea fino al 2013:

  • il Programma di apprendimento permanente (Comenius, Erasmus, Leonardo da Vinci, Grundtvig).
  • Gioventù in azione.
  • I cinque programmi di cooperazione internazionale (Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione bilaterale con i paesi industrializzati) .
  • Comprende inoltre le Attività Jean Monnet e include per la prima volta un sostegno allo Sport.

ll programma integrato permette di ottenere una visione d’insieme delle opportunità di sovvenzione disponibili, mira a facilitare l’accesso e promuove sinergie tra i diversi settori rimuovendo le barriere tra le varie tipologie di progetti; vuole inoltre attrarre nuovi attori dal mondo del lavoro e dalla società civile e stimolare nuove forme di cooperazione.

Per ulteriori informazioni: http://www.erasmusplus.it

Ufficio mobilità internazionale

L'ufficio mobilità lavora in sinergia con la direzione della fondazione, i coordinatori/tutor dei corsi, i partner esteri, per la gestione dei progetti di mobilità in entrata e uscita. Il referente dell'ufficio mobilità internazionale FITSTIC è Luca Arcangeli (arcangeli@fitstic.it, cell. 3290743408), riceve previo appuntamento.

Metodologia ECTS

I percorsi di istruzione realizzati da FITSTIC hanno una durata di 2000 ore (4 semestri che si svolgono nell'arco di 2 anni) come stabilito dalla normativa di riferimento. E’ stata recepita la modalità convenzionale di calcolo dei crediti (ECTS) che si basa sul volume di lavoro svolto da ogni studente: Mediamente gli studenti dei percorsi ITS frequentano (la frequenza è obbligatoria) 25-30 ore di lezione a settimana e svolgono mediamente 30-40 ore di stage a settimana (che ha una durata complessiva di 800 ore nell'arco dei 2 anni). Le attività di aula comprendono anche attività ad alto contenuto sperimentale e pratico come esercitazioni, project work, realizzazioni di progetti, etc. Gli apprendimenti sono oggetto di valutazione da parte del corpo docente (sulla base dell’acquisizione di skill trasversali e professionali). La Fondazione FITSTIC con le Università partner stabilisce, sulla base del percorso di studi che può variare in quanto risponde alle esigenze del mercato del lavoro, quanti CFU vengono riconosciuti allo studente qualora volesse intraprendere il percorso universitario. Per quanto riguarda gli studenti che svolgono lo stage all'estero i risultati di apprendimento (che devono essere accertati) e il carico di lavoro vengono definiti all'interno del Learning Agreement. Per gli studenti stranieri che saranno accolti all'interno dei nostri percorsi di studi verrà applicata la convenzione ECTS che si baserà sul periodo effettivo e sul programma degli insegnamenti. L’accertamento dei risultati di apprendimento sarà a cura del/dei docenti di riferimento e sarà inoltre validato dal Comitato Scientifico della Fondazione (CTS).

Policy linguistica

FITSTIC si impegna a garantire in ogni suo percorso una formazione specifica per la conoscenza della lingua inglese, sia di lingua generale che relativa al contesto professionale di riferimento. In aggiunta su specifici moduli viene adottata la metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), che consente l'apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua inglese. Per i partecipanti coinvolti in attività di mobilità all'estero FITSTIC si impegna ad organizzare in loco specifici laboratori relativi alla lingua parlata nel paese ospite.

Per gli studenti stranieri ospitati presso i corsi della fondazione FITSTIC verrà realizzato un vero e proprio sostegno linguistico così strutturato:

   - test linguistico iniziale (strutturato sulla base dei livelli previsti all'interno del "Quadro comune europeo di riferimento per le lingue";
   - 20 ore iniziali di insegnamento della lingua;
   - almeno altre 20 ore di insegnamento della lingua distribuite nell'arco dei primi mesi di inserimento nel corso di studi).

Inoltre la Fondazione FITSTIC dispone di specifiche figure professionali (il tutor d'aula e il coordinatore), oltre naturalmente al team dei docenti, in grado di accompagnare per l'intera durata del percorso di studi i propri studenti.Tale impostazione agevolerà molto l'accoglienza di studenti stranieri e il loro inserimento sia all'interno del gruppo classe, sia in termini di apprendimento dei contenuti degli insegnamenti e della lingua.

Procedura di valutazione

Per riconoscere i risultati acquisiti durante le ore di didattica in aula il comitato tecnico scientifico di fondazione FITSTIC, in collaborazione con il corpo docenti, ha individuato un sistema di valutazione caratterizzato da un set di indicatori. Per cercare di rendere oggettiva la valutazione, ma contemporaneamente esprimere la complessità e la ricchezza di ogni studente, si richiede un giudizio complessivo discorsivo e l’attribuzione di un punteggio articolato in centesimi. Il giudizio sulle prestazioni dello studente è accompagnato da un range numerico che consente al docente di esprimere anche un voto. I giudizi espressi dai docenti tengono conto del percorso complessivo di ogni studente, quindi anche di situazioni personali e a volte problematiche che si sono verificate nel percorso. Per riconoscere i risultati acquisiti durante le ore di stage aziendale il comitato tecnico scientifico di FITSTIC ha elaborato una griglia valutativa che deve essere compilata dal tutor aziendale. La griglia prevede in primis una serie di giudizi discorsivi a riguardo dell'autonomia e della capacità di inserimento nel contesto aziendale dello studente. Poi sono previste una serie di valutazioni numeriche che vanno a considerare tre aree chiave: gli atteggiamenti nel contesto lavorativo, le conoscenze possedute e acquisite, le abilità dimostrate e sviluppate. Ogni area è descritta da una serie di item con un differente range valutativo per un punteggio massimo di 100/100. Per gli studenti in mobilità sarà compito dell'ufficio mobilità internazionale la raccolta delle valutazioni, in collaborazione con i coordinatori/tutor e partner esteri, e il loro controllo e validazione. Il sistema complessivo di valutazione è soggetto alla revisione periodica da parte del comitato tecnico scientifico, che ne valuta la completezza e l'efficacia.

Download