immagine news

La Fiera di Forlì fra marketing territoriale e processi di internazionalizzazione

È il focus del project work che venerdì 31 marzo verrà presentato a Forlì presso la Camera di Commercio della Romagna, dagli allievi del 2° anno del Corso di Tecnico Superiore per l'organizzazione e la fruizione dell'informazione e della conoscenza

Lo scenario fieristico in Italia presenta, attualmente, una situazione di grande dinamicità, caratterizzata dalla rilevanza sempre maggiore che i processi di internazionalizzazione stanno assumendo, a tal punto che le fiere si vanno configurando come vere e proprie “piazze commerciali” organizzate, svolgendo un ruolo comunicativo che ha ricadute sia sulle singole imprese espositrici e sui partecipanti, sia sul territorio nel suo complesso. Per questo motivo spesso vengono concepite come strumenti di marketing territoriale.

In questa prospettiva anche la Fiera di Forlì ripensa la sua mission, puntando ad assumere il ruolo di quartiere fieristico modello, di medie dimensioni, dedicato alla realizzazione di un laboratorio sperimentale per nuove rassegne espositive, identificandosi come fulcro di interconnessioni e collettore tra realtà economiche, sociali, sportive e culturali del territorio di riferimento, capace di valorizzarne le eccellenze.

Ed è proprio a partire dal coinvolgimento delle risorse territoriali, che la Fiera di Forlì punta a valorizzare la risorsa territoriale più preziosa, ovvero l’istruzione e la formazione professionale, coinvolgendo la Fondazione Fitstic e il suo Corso di Tecnico Superiore per l’organizzazione e la fruizione dell’informazione e della conoscenza, in un progetto di ridefinizione del proprio posizionamento, alla luce delle mutate esigenze del territorio e dell’articolazione delle altre fiere nel panorama locale e nazionale.

Con un project work della durata di sei mesi, gli allievi del 2° anno del Corso dedicato alla comunicazione con i nuovi media, hanno analizzato e formulato delle proposte comunicative in risposta all’obiettivo di far diventare la Fiera un traino per le imprese locali, capace di rappresentare in modo preciso e specifico l’identità territoriale.

Le proposte saranno presentate venerdì 31 marzo dalle ore 11 alle ore 13 a Forlì, presso la Camera di Commercio della Romagna, alla presenza del Presidente della Fiera di Forlì, Gianluca Bagnara, Michele Tampieri, Project Manager di Fieragricola, con un saluto di Alberto Zambianchi, consigliere della Camera di Commercio della Romagna e il vice sindaco del Comune di Forlì, Lubiano Montaguti. "Senza dimenticare la finalità didattica del nostro progetto - commenta Denis Merloni, segretario generale della Fondazione Fitstic - siamo molto orgogliosi di dare il nostro contributo alla costruzione di un tassello della identità territoriale romagnola quale appunto si configura storicamente la Fiera di Forlì".


La Fiera di Forlì fra marketing territoriale e processi di internazionalizzazione
Venerdì 31 marzo 2017 ore 11,00 - 13,00
Sala del Consiglio della Camera di Commercio della Romagna
Corso della Repubblica 5 – Forlì

Programma e interventi

Ore 10,30 - Accoglienza e registrazione partecipanti
Ore 11,00 - Presiede e introduce: Denis Merloni - Segretario generale della Fondazione FITSTIC
Ore 11,10 - Saluto di benvenuto Alberto Zambianchi - Consigliere Camera di Commercio della Romagna

Ore 11,20 - Lubiano Montaguti - Vice Sindaco Comune di Forlì Massimo Pellegrini - Presidente Fondazione Fitstic

Ore 11,40 - La Fiera di Forlì Michele Tampieri - Project Manager Fieravicola - International Department

Ore 11,50 - Presentazione del project work - Morena Sartori - Direttrice Fondazione Fitstic

Ore 12,00 - Le proposte operative dei 3 gruppi di lavoro - Gli studenti e le studentesse del percorso di “Tecnico Superiore per l’organizzazione e la fruizione dell’informazione e della conoscenza”

Ore 13,00 - Considerazioni finali Gianluca Bagnara - Presidente Fiera Forlì SpA


Allegati


>> PROGRAMMA E INTERVENTI 31.03.2017

Hai bisogno di informazioni?

Compila i campi del form oppure chiama il numero 051 372143