immagine news

​Aprono le iscrizioni ai corsi ITS del biennio 2017-19

A Modena il nuovo corso dedicato alla programmazione di sistemi software a supporto dell’Industria 4.0. Dal 5 giugno al 6 ottobre è disponibile sul sito l’offerta formativa completa della Fondazione Fitstic

Dal 5 giugno al 6 ottobre la Fondazione Fitstic (Fondazione Istituto Tecnico Superiore Tecnologie Industrie Creative) apre le iscrizioni ai nuovi corsi ITS per il biennio 2017-19, rivolti ai giovani e agli adulti in possesso di Diploma di Istruzione Secondaria Superiore.

La novità di questo prossimo biennio è il Corso di TECNICO SUPERIORE PER LA PROGRAMMAZIONE DI SISTEMI SOFTWARE A SUPPORTO DELLO SVILUPPO DELL’INDUSTRIA 4.0 che si terrà a Modena, presso l’Istituto Tecnico Industriale Enrico Fermi. Con questo nuovo corso la Fondazione Fitstic, in collaborazione con gli enti di formazione Nuova Didactica e IFOA, intende fornire una risposta al fabbisogno di competenze tecniche che la rivoluzione dell’Industria 4.0 sollecita, nella certezza che per avere un prodotto “smart”, dovrà essere smart tutta la “supply chain”: produzione, distribuzione, logistica, assistenza. Da cui la necessità di figure tecniche in grado di comprendere la tecnologia pre-industry 4.0 e di aggiornare quelle tecnologie, adeguandole ai nuovi paradigmi dei sistemi cloud e del controllo a distanza, all’altezza delle sfide contemporanee, in particolare in tema di cyber-security.

Sono le premesse con cui le imprese romagnole dell’ambito ICT sostengono il Corso di TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DI SISTEMI SOFTWARE ICT, confermato per la sua seconda edizione a Cesena, presso l’Istituto Tecnico Tecnologico Blaise Pascal.

Il percorso si snoda lungo tre direttrici: programmazione, sistemi e reti, gestione dei dati, ambiti fortemente connessi fra loro, in quanto il mercato del lavoro di riferimento affronta quotidianamente tematiche interdisciplinari, come i sistemi embedded o lo sviluppo app, che richiedono competenze flessibili e diversificate su più campi del mondo informatico, superando così l’iper-specializzazione. L’articolazione didattica del corso è stata delineata in collaborazione con Vem Sistemi di Forlì (socia partecipante di Fitstic) e Onit Group di Cesena, con la supervisione dell’Università di Bologna, entrata anch’essa a far parte dei soci della Fondazione Fitstic.

Alla settima edizione il Corso di TECNICO SUPERIORE PER L’ORGANIZZAZIONE E LA FRUIZIONE DELL’INFORMAZIONE E DELLA CONOSCENZA, a Bologna presso l’Istituto Salesiano, che con un forte focus sulle nuove tecnologie digitali, i nuovi format di comunicazione, gli strumenti di marketing e gli applicativi connessi al web 2.0 e ai social network, intende supportare lo sviluppo delle Industrie Culturali e Creative che la Regione Emilia Romagna considera sistemi ad elevato potenziale di crescita con ottime possibilità di sbocco sia economico che sociale.

Quinta edizione infine per il corso di TECNICO SUPERIORE PER SOSTENIBILITÀ SVILUPPO E DESIGN DEL PRODOTTO CERAMICO, che intende supportare nel territorio regionale la ripresa del settore ceramico dei distretti di Imola e Faenza e lungo l'asse Sassuolo-Fiorano e Casalgrande che, secondo l’ultima rilevazione del Centro Studi di Confindustria Ceramica (2016) registra una ripresa nelle vendite considerate nel loro insieme (+4,6%), grazie all’aumento della domanda sul mercato italiano e ad una espansione delle esportazioni (+4,4%), che hanno trainato la produzione (+5,4%).

Il Corso introduce quest’anno importanti elementi innovativi in linea con due direttrici: sviluppo della ricerca, in collaborazione con il Centro Ceramico di Bologna e CNR e CertiMAC di Faenza; valorizzazione dell’ambito digitale, attraverso l’inserimento di nuove unità formative che potenziano gli aspetti più tecnologici del processo produttivo.

La peculiarità dei corsi ITS sta nella partecipazione attiva delle imprese alla progettazione, alla docenza, alla realizzazione di project-work e con il coinvolgimento per lunghi periodi di stage, che nel biennio avranno durata di 800 ore, ben il 40% delle 2000 ore di attività didattica complessive.

Ogni corso è aperto a massimo 25 partecipanti, previo superamento delle prove di selezione. Due posti aggiuntivi saranno inoltre riservati ai lavoratori che, con contratto in apprendistato potranno conseguire il titolo di Tecnico Superiore, in accordo con le imprese che sottoscriveranno uno specifico protocollo con la Fondazione.

Per iscriversi occorre presentare domanda di iscrizione alle selezioni, disponibile on line sul sito www.fitstic.it.

Complessivamente sono 19 i percorsi di Tecnico Superiore che la Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna ha approvato con delibera n. 674 del 22/05/2017, con un

finanziamento pubblico complessivo di 5.048.686,00 ripartiti fra Programma operativo Fondo Sociale Europeo 2014/2020 (euro 4.034.589,00 priorità investimento 10.2) e risorse nazionali assegnate dal Ministero dell’Istruzione, Università, Ricerca alla Regione Emilia Romagna (euro 1.014.097,00, nota prot. n. 3924 del 12 aprile 2017). A questi si aggiungono un contributo pari a 572.914,00 a valere su risorse già assegnate dal MIUR come elemento di premialità destinato ad alcune Fondazioni, e infine un contributo privato corrispondente alle quote di partecipazione degli allievi, pari a 78.400,00 euro.

Per ulteriori informazioni sui percorsi ITS finanziati in Emilia Romagna, consulta anche:

Rete Politecnica


Hai bisogno di informazioni?

Compila i campi del form oppure chiama il numero 051 372143